Vai al contenuto

Aspartame potenzialmente cancerogeno: dove si trova?

Purtroppo è ufficiale: l’Oms ha aggiornato la lista delle sostanze potenzialmente cancerogene e l’aspartame è rientrato nell’elenco. In particolare, i rischi per la salute sono il cancro al fegato e il carcinoma epato-cellulare. Scopriamo dove si trova.

Aspartame: che cos’è?

L’aspartame è un dolcificante artificiale, viene usato come alternativa al classico zucchero e sono le industrie alimentari e quelle di beverage ad averne il consumo maggiore. Questa sostanza, conosciuta anche come E951, è nota per essere molto più dolce dello zucchero, ma con un minor numero di calorie. L’aspartame è approvato dalla maggior parte degli enti che regolano l’utilizzo degli alimenti, tuttavia sono da tempo in corso dibattiti sulla sua sicurezza.

Dove si trova l’aspartame

Bevande analcoliche e dietetiche: le bevande analcoliche sono, nella maggior parte dei casi, rese dolci grazie all’aspartame, soprattutto quelle etichettate come “light” o “dietetiche”. Riesce a creare la sensazione di soddisfazione da dolcezza nonostante si tratti di una sostanza con molte meno calorie rispetto allo zucchero. Le bevande gassate, come cola, limonata, aranciata e bibite dietetiche, possono contenere aspartame come dolcificante.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Bevande a base di frutta: contengono aspartame, o comunque c’è la possibilità che lo contengano, bevande a base di frutta come sciroppi, bevande in polvere o i classici succhi. Anche in questo caso, la sostituzione dello zucchero classico con l’aspartame avviene perché si cerca di calare il contenuto calorico delle suddette bevande.

Prodotti da forno e dolci: la versatilità di questa sostanza è incredibile, può essere utilizzata in moltissimi prodotti, infatti viene usato spesso anche nei prodotti da forno o dolciari, ovviamente si parla di quelli a basso contenuto calorico oppure senza zucchero. I prodotti di questo genere possono essere torte, gelatine, biscotti, budini e altri prodotti con la dicitura “light” o “senza zuccheri aggiunti”.

Gomme da masticare e caramelle: la possibilità di aggiungere dolcezza senza incrementare le calorie dei prodotti non è da sottovalutare, infatti anche le gomme da masticare e molte caramelle utilizzano l’aspartame come dolcificante, il sapore è pressoché identico a quello dello zucchero.

Continua dopo gli annunci…

Prodotti per la salute e il benessere: gli integratori alimentari, vitamine o prodotti dietetici a basso contenuto calorico sono molto spesso addolciti tramite l’aspartame, in questo modo si migliora il sapore senza però aggiungere inutili calorie ai prodotti. Per individuare la merce che al suo interno contiene l’aspartame, basta semplicemente leggere l’etichetta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.