Vai al contenuto

Camminare al freddo fa bene? Sicuramente si e fa dimagrire! Scopri come

Vi piace camminare? Gli esperti dicono che fa bene. 10 mila passi al giorno sono un toccasana per la salute, anche se 4 mila potrebbero essere sufficienti secondo l’età e le condizioni di salute di coloro che li percorrono. Ora, farà bene camminare al freddo? Siete mai andati in montagna con le ciaspole a camminare nella neve? Come vi siete sentiti dopo la passeggiata? Vediamo cosa ne pensano gli esperti.

Camminare all’aria aperta migliora le funzioni immunitarie

Secondo gli esperti, anche di Humanitas, camminare migliora le funzioni immunitarie e soprattutto l’umore. Una bella camminata, anche se al freddo e al gelo, ha un effetto benefico sulla nostra salute. Gli esperti hanno spiegato perché, anche in pieno inverno, non c’è ragione di rintanarsi in casa. Meglio invece, in linea di massima, vincere la pigrizia e la titubanza iniziale e sforzarsi di uscire a fare una camminata veloce, possibilmente nella natura. Vediamo perché e quali sono i benefici.

camminare al freddo
camminare al freddo

Benefici di camminare al freddo per la salute

Camminare al freddo può avere diversi benefici per la salute, secondo gli esperti. Alcuni dei vantaggi che si possono ottenere da questa pratica si possono riassumere come di seguito:

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Stimola la produzione di serotonina, l’ormone della felicità, grazie alla luce naturale del giorno. Di fatto, la “terapia” della luce aiuta a contrastare lo stress e la depressione stagionale. Inoltre, rafforza il sistema immunitario, poiché abitua il corpo al freddo e previene i malanni tipici dell’inverno. Per di più, favorisce la produzione di vitamina D, che rinforza le ossa e le difese naturali, come abbiamo già visto qui.

Non dimentichiamo che camminare (anche al freddo) aiuta la memoria e la creatività, attivando il cervello e migliorando le funzioni cognitive. Secondo uno studio dell’University of Michigan, che ha osservato in un gruppo di volontari un rafforzamento della memoria del 20%, camminare è un’attività che stimola il pensiero e la fantasia e distrae da pensieri poco piacevoli.

Dal punto di vista fisico, la camminata fa consumare più calorie, in quanto il corpo deve riscaldarsi per mantenere la temperatura corporea nella norma. Pertanto, camminare al freddo è un ottimo esercizio per dimagrire o mantenere il peso forma.

camminare al freddo
camminare al freddo

I rischi di camminare al freddo

Per camminare al freddo in modo sicuro e piacevole, è importante vestirsi adeguatamente, coprendo bene la testa, le mani e il tronco, dove si concentrano gli organi vitali. Si può usare un abbigliamento a strati, che si può alleggerire man mano che ci si scalda. Inoltre, bisognerà tenere anche conto delle condizioni fisiche di ogni singolo individuo, perché i rischi di camminare al freddo sono sempre bassi se parliamo di individui giovani, allenati, dotati di abbigliamento tecnico e senza patologie. Diverso è il caso di soggetti che hanno problemi fisici come patologie ischemiche. In tali casi la cosa migliore è scegliere i momenti più caldi e fare gli sport più faticosi indoor durante i mesi più freddi.

Per approfondire:

Vitamina D, alleata perfetta per il sistema immunitario, dove trovarla

Continua dopo gli annunci…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.