Vai al contenuto

Cisti al pancreas, come accorgersene, prevenirle e curarle

Avete mai sentito parlare di cisti al pancreas? Diversamente da altre patologie, questa non crea disturbi apparenti e, pertanto, è difficile accorgersene della sua presenza. Tuttavia, può essere molto insidiosa se particolarmente voluminosa e, pertanto, bisognerebbe correre ai ripari prima che il danno sia irreparabile o difficile da risolvere.

Parliamo delle cisti al pancreas

Le cisti al pancreas sono sacche piene di liquido che possono formarsi nel pancreas, una ghiandola importante per la digestione e il metabolismo. Le cisti pancreatiche possono essere di diversi tipi, in funzione della loro origine e del loro potenziale maligno. Alcune cisti sono causate da una pancreatite, che non è altro che un’infiammazione del pancreas, mentre altre sono neoplasie cistiche, ovvero tumori benigni o maligni che producono liquido.

Tipologie di cisti pancreatiche

Esistono diversi tipi di cisti pancreatiche in base alle loro dimensioni e posizione all’interno del pancreas:

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

  • Cistoadenoma sieroso: di solito non diventa canceroso, ma può crescere, muoversi e toccare altri organi, causando dolore addominale;
  • Cistoadenoma mucinoso: di solito appare nella coda del pancreas ed è precanceroso, è necessario studiarne l’evoluzione;
  • Tumore cistico papillare: si trova anche nella coda del pancreas o nel corpo, è molto raro ed è canceroso;
  • Neoplasia intraduttale papillare mucinosa: di solito appare nel dotto pancreatico principale e, a seconda della sua posizione esatta, può richiedere la rimozione chirurgica. Può essere precanceroso o addirittura canceroso.
  • Tumore cistico delle cellule delle isole: rare e spesso confuse con altre tipologie di cisti del pancreas. Possono essere precancerosi o cancerosi.
cisti pancreatiche
cisti pancreatiche

Le cisti al pancreas sono generalmente asintomatiche

Le cisti pancreatiche spesso non danno sintomi e vengono scoperte casualmente durante esami di routine, come un’ecografia, una TAC o una risonanza magnetica, per motivi non correlati, come un controllo o eventi acuti come una colica renale.

Tuttavia, quando sono grandi o compresse, possono causare dolore, nausea, vomito, ittero o pancreatite acuta. In quel caso è necessario rivolgersi al medico per indicare i sintomi e svolgere gli opportuni esami medici.

La prevenzione delle cisti e l’alimentazione corretta

Per prevenire le cisti al pancreas, è importante evitare i fattori di rischio per la pancreatite, come l’abuso di alcol, il fumo, la presenza di calcoli biliari o una dieta ricca di grassi. Inoltre, come solitamente diciamo per altre patologie, dovreste seguire una dieta equilibrata e sana, preferibilmente mediterranea. Gli alimenti più adatti per prevenire le cisti sono: le proteine magre (carne bianca, pesce), frutta e verdura, cereali integrali, legumi, latte parzialmente scremato o scremato e alimenti ad alto contenuto di antiossidanti come verdure a foglia verde, mirtilli, uva, patate dolci, carote, noci e melograno.

Continua dopo gli annunci…

Come liberarsene delle cisti al pancreas?

Per curare le cisti al pancreas, il trattamento dipende dal tipo e dalla dimensione della cisti. Alcune cisti possono essere monitorate nel tempo con esami periodici, come l’ecografia, la tomografia computerizzata o la risonanza magnetica. Altre cisti possono richiedere procedure endoscopiche per il loro svuotamento o la loro biopsia. Infine, alcune cisti devono essere asportate chirurgicamente, soprattutto se sono ad alto rischio di malignità o se causano sintomi invalidanti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.