Vai al contenuto

Come conservare il formaggio correttamente? Gustatelo al meglio!

Vi piace il formaggio? Lo usate regolarmente? E’ una fonte di calcio, di vitamine e minerali; inoltre, è un’ottima fonte di fibre. Alcuni formaggi contengono probiotici che aiutano la flora intestinale e favoriscono una migliore digestione degli alimenti. E’ un prodotto molto ricco e vario, adorato da diverse civiltà. I Greci, ad esempio, lo consideravano un dono divino.

Tuttavia, a causa degli ingredienti utilizzati per la sua produzione, il formaggio tende a rovinarsi rapidamente. Quindi, se non viene consumato entro un tempo limitato, inizierà a marcire.

La conservazione del formaggio dipende dalla stagionatura

La sua conservazione dipende dal tipo di formaggio. Quelli freschi come la mozzarella e la ricotta vanno conservati tra i 2 e 4°C, quindi nella parte più fredda del frigorifero, cioè i ripiani bassi. Devono essere consumati in tempi brevi dopo l’acquisto, per evitare che si corrompano ingredienti o si modifichi la consistenza.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

I formaggi semi-stagionati come la provola, la fontina, il taleggio o la caciotta andrebbero conservati a una temperatura tra i 6 e gli 8°C.

Nel caso di formaggi stagionati la soluzione migliore è conservarli in fogli di carta alimentare. La carta, essendo porosa, protegge il formaggio dall’esposizione dell’aria e gli consente al tempo stesso di “respirare”; abbiate però cura di cambiarla ogni volta che consumate il formaggio.

Il metodo svizzero per conservare il formaggio

L’innovativo e semplice metodo svizzero per conservare i formaggi è valido per quasi tutti i formaggi che vanno conservati in frigo, ad eccezione della mozzarella (anche quella di bufala), che dovrebbe essere consumata a temperatura ambiente.

Il famoso trucco svizzero per conservare il formaggio prevede semplicemente di aggiungere un foglio di carta come base di appoggio. Evitate, quindi, di arrotolare i prodotti nella pellicola per alimenti, perché hanno bisogno che ci sia ricircolo di aria. Il risultato? Un formaggio più fresco e saporito per un periodo di tempo più lungo. Ma come utilizzare in modo corretto questo metodo svizzero?

Non tutti i tipi di formaggi sono adatti a questo metodo di conservazione. In generale, quelli a pasta dura o semidura come il parmigiano reggiano, il pecorino romano o la fontina hanno già una buona conservazione, proprio perché sono stagionati. Tuttavia, sarebbe consigliabile utilizzare come base all’interno di un contenitore un tovagliolo di carta, in modo da permettere all’umidità di essere assorbita, ed evitare la possibilità che si possa creare della muffa.

Come si può consumare il formaggio in ottime condizioni?

Per consumare il formaggio al meglio, è consigliabile toglierlo dal frigo almeno 15 minuti prima. Se è stato conservato come abbiamo indicato, l’umidità sarà stata assorbita dalla carta e la consistenza sarà perfetta. Poiché i formaggi a pasta dura possono essere conservati anche in freezer, vi consigliamo di farlo a pezzi prima di metterlo in congelatore, in maniera da scongelare soltanto la porzione che vi serve.

In generale, i formaggi duri hanno una maggiore capacità di resistere al deterioramento rispetto ai loro cugini morbidi. Tuttavia, ciò dipende sempre dalle condizioni ambientali in cui vengono conservati, temperatura ed umidità devono essere controllate attentamente per evitare problemi durante la conservazione del prodotto.

Continua dopo gli annunci…

Gli effetti benefici sulla salute

Conservare il formaggio nel modo giusto significa anche preservarne le proprietà nutrizionali, ricco di proteine e calcio, può contribuire a mantenere ossa forti e muscoli sani. Ma non solo questo, effettuare una cattiva conservazione dei formaggi può compromettere anche la nostra salute.

1 commento su “Come conservare il formaggio correttamente? Gustatelo al meglio!”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.