Vai al contenuto

Come sopravvivere all’afa senza aria condizionata, 8 consigli top

Vi da fastidio l’afa? E a chi non da fastidio? La sensazione di appiccicoso che trasmette arreca davvero disturbo. A quel punto, non si può fare altro che lottarci. Attenzione, perché a porre rimedio dovrete essere voi, con alcuni trucchetti davvero facili e funzionanti.

Se avete pensato di sparare l’aria condizionata al massimo e vivere a casa vostra come i pinguini, niente di più sbagliato. Gli sbalzi termici vi procureranno solo raffreddori, e non riuscirete a risolvere il problema. Pensate alla bolletta della luce e vi sparirà l’idea della casa-ghiacciaia come per incanto. Sarebbe come se foste andate in un hotel a 5 stelle. Per non parlare della scelta per niente sostenibile, a meno che non abbiate condizionatori evaporativi, cioè, ad acqua, che riescono a garantire consumi decisamente minori rispetto ai condizionatori convenzionali.

Rinfrescare la casa senza condizionatori

Forse avete un impianto di condizionamento, ma preferite ricorrere a rimedi naturali se non è imprescindibile usarlo. O, semplicemente, non avete la possibilità d’installare l’aria condizionata in casa. Vediamo quali consigli basilari possiamo fornirvi per sopravvivere alla calura, mantenendo il vostro corpo idratato.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Abbassate le tapparelle o chiudete le persiane

Abbassate le tapparelle o chiudete gli scuri nelle ore più calde del giorno, per generare un minimo d’ombra in casa e ripararla dai raggi solari. Chiudete anche le finestre nelle ore più calde della giornata: vi aiuterà a non fare entrare aria umida in casa.

Aprite le finestre al mattino e alla sera

Sfruttate il ciclo naturale dell’aria: aprite le finestre durante le prime ore del mattino e le ultime ore della sera. Spalancate i vetri, invece, nelle prime ore del mattino o di notte per rinfrescare le stanze.

Utilizzate ventilatori

Un ventilatore portatile consuma circa 15 volte meno di un condizionatore medio. I ventilatori possono essere posizionate in diverse stanze della casa per creare una circolazione d’aria. Meglio se metti una ciotola di ghiaccio di fronte al ventilatore per raffreddare ancora gli ambienti. Tieni conto che, se avrai lasciato entrare l’aria calda, il ventilatore non ti darà sollievo perché muoverà soltanto calore. Ricorri allora al trucco seguente.

Cercate di generare raffreddamento con gli asciugamani

Mettete teli umidi o asciugamani in alcuni punti strategici della casa. L’evaporazione dell’acqua contribuirà a rinfrescare l’aria a meno che la temperatura non sia troppo elevata. In quel caso, evitate questo trucco perché condensa e vapore (se avete chiuso le finestre) potrebbero peggiorare la situazione. Fate doccia e bucato nelle ore più fresche e l’umidità vi aiuterà.

Evitate di utilizzare gli elettrodomestici

Tentate di ridurre al minimo l’utilizzo di apparecchi elettronici: Oltre a consumare energia, riscaldano l’ambiente. Non utilizzate il forno e spegnete, quando non li usati, i computer, i televisori e le lampade. Evitateli senz’altro nelle ore più calde della giornata. In estate non avete motivi per usare il forno, il phon e l’asciugatrice. Per non parlare delle luci; la luce naturale dura a lungo in questa stagione. Oltre a risparmiare sulle bollette, guadagnerete in benessere.

Circondatevi di piante

Se avete un balcone o un terrazzo, riempitelo di piante resistenti al sole (anche quelle rampicanti) nella parte più assolata della casa. Aiuteranno a schermare il sole e assorbiranno parte del calore.

Idratatevi e consumate cibi freschi

Evitate pasti elaborati. Preferite cibi freschi e pieni di acqua, come le minestre fredde (il gazpacho è ideale), le insalate miste : ad esempio, quella greca o con il pollo apportano all’organismo tutti i nutrienti necessari per il suo fabbisogno. Bevete tanta acqua (3 litri al giorno). Se insistiamo nei nostri articoli a saniebelli è perché siamo convinti che ne valga la pena.

Indossate un abbigliamento leggero

Scegliete abiti leggeri e traspiranti, come cotone o lino, che favoriscono la ventilazione; vi aiuteranno a sentirti più fresche. Se non è sufficiente, potete fare una doccia fredda una o due volte al giorno.Vi regalerà una sensazione di freschezza.

Continua dopo gli annunci…

Se non potete proprio fare a meno dell’aria condizionata

Se non riuscite a resistere e volete accendere l’aria condizionata, fatelo solo nelle ore più calde e spegnetelo se uscite di casa. Chiudete le finestre per mantenere il fresco in casa, e non impostatelo a più di 6 gradi al di sotto della temperatura esterna. Secondo il Ministero della salute, la temperatura ideale in casa è di 24-25 °C.

2 commenti su “Come sopravvivere all’afa senza aria condizionata, 8 consigli top”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.