Vai al contenuto

Dolore cronico al collo? Contrasta il Tech Neck

Con le innovazioni tecnologiche arrivano anche nuove problematiche fisiche e quella più tristemente nota è il Tech Neck. Ecco di cosa si tratta e come combatterla!

tech neck

Tech Neck: cos’è

Il fenomeno noto come Tech neck è un problema sempre più diffuso nella società moderna, che coinvolge dolori e tensioni persistenti nel collo a causa dell’uso prolungato di dispositivi elettronici come telefoni cellulari, tablet e computer. Da millenni, la nostra testa, con il suo peso significativo, è stata sostenuta dal nostro collo, che ha sviluppato una struttura muscolare robusta per mantenerla in posizione verticale. Tuttavia, con l’avvento delle tecnologie digitali e l’uso quotidiano dei dispositivi elettronici, molte persone si trovano a piegare costantemente il collo in avanti, esercitando una pressione eccessiva sui muscoli e sulle articolazioni.

Le conseguenze di questa postura non naturale possono essere molteplici e spesso problematiche nel lungo termine. Tra gli effetti più comuni del Tech neck ci sono dolori cronici alla schiena e al collo, causati dall’affaticamento eccessivo dei muscoli. La postura scorretta può anche provocare una curvatura della spina dorsale, con conseguente compressione dei dischi vertebrali e l’insorgenza di dolori lombari.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

tech neck1

La pressione costante sulla colonna vertebrale può inoltre dare luogo a disturbi nervosi, manifestandosi con formicolii o intorpidimenti agli arti superiori. Ma non è tutto: le spalle abbassate e la testa inclinata in avanti possono generare anche problemi agli arti superiori, come la tendinite della cuffia dei rotatori, che causa dolore e limita la mobilità della spalla. Un altro aspetto da considerare è l’impatto del Tech neck sulla postura generale del corpo. Una posizione sbagliata della testa e delle spalle può influenzare negativamente anche altre parti del corpo, come la mascella, che può essere soggetta a tensioni e dolori.

Per fortuna, esistono strategie per prevenire e alleviare il Tech Neck. È fondamentale mantenere i dispositivi elettronici all’altezza degli occhi per ridurre lo sforzo del collo. Inoltre, è consigliabile fare pause frequenti durante l’uso dei dispositivi, alzandosi e facendo piccoli esercizi di stretching. Anche la corretta postura è di vitale importanza: sedersi con la schiena dritta, i piedi appoggiati saldamente a terra e mantenere una buona allineatura del collo e delle spalle può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare il Tech neck.

Gli esercizi per contrastare il Tech Neck

Naturalmente, prendersi cura del proprio benessere fisico è essenziale per contrastare gli effetti negativi del Tech neck. Gli esercizi di stretching e rafforzamento del collo e delle spalle possono essere di grande aiuto nel prevenire e alleviare i sintomi associati a questa condizione.

tech neck2

Uno degli esercizi più efficaci è lo stretching del mento. Puoi eseguirlo da seduto o in piedi, mantenendo la colonna vertebrale dritta e il mento parallelo al pavimento. Quindi, lentamente, inclina la testa verso il basso, portando il mento verso il petto senza forzare, cercando di creare una leggera tensione nella parte posteriore del collo. Mantieni questa posizione per alcuni secondi prima di rilasciare e ripetere l’esercizio.

Per rilassare e rafforzare le spalle, puoi provare la rotazione delle spalle. Inizia da una posizione eretta, con le braccia lungo i fianchi e le spalle rilassate. Poi, lentamente, alza le spalle verso le orecchie, mantenendo la schiena dritta e evitando di curvarti in avanti. Contrai leggermente le scapole mentre alzi le spalle, quindi lentamente abbassale verso il basso, sentendo i muscoli delle spalle allungarsi. Ripeti questo movimento in modo fluido e controllato.

Per allungare i muscoli del collo e delle spalle, puoi eseguire l’allungamento del collo da seduto. Siediti con la schiena dritta e lascia che entrambe le braccia poggino lungo i fianchi. Poi, inclina delicatamente la testa verso un lato, portando l’orecchio verso la spalla opposta, senza forzare. Puoi anche utilizzare la mano opposta per applicare una leggera pressione sulla testa, aumentando leggermente l’intensità dello stretch. Mantieni la posizione per alcuni secondi, poi cambia lato.

tech neck3

Un altro esercizio utile è l’allungamento della spalla all’indietro. In piedi con i piedi alla larghezza delle spalle, intreccia le mani dietro la schiena, facendo in modo che i palmi siano rivolti l’uno verso l’altro. Quindi, lentamente solleva le braccia verso l’alto, spingendo le mani verso il basso e allontanandole dal corpo. Sentirai un leggero allungamento nei muscoli delle spalle e dei bicipiti. Mantieni questa posizione per alcuni secondi, quindi rilascia lentamente.

Infine, per rilassare la tensione nella parte anteriore del collo e delle spalle, puoi eseguire lo stretching dalla mano alla fronte. In piedi o seduto con la colonna vertebrale dritta, porta la mano destra sulla fronte, con le dita rivolte verso sinistra. Applica una leggera pressione sulla fronte con la mano, mentre contemporaneamente spingi la testa contro la mano, creando una resistenza. Mantieni questa posizione per alcuni secondi, quindi rilassati e ripeti sul lato opposto.

Continua dopo gli annunci…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.