Vai al contenuto

Dove mettere il latte in frigo? Non nello sportello!!

Vi piace il latte fresco? Vi siete mai preparati in estate un bel bicchiere di latte e menta quasi congelato? O un bicchiere di latte con miele e cannella guarnito con una fetta di limone? Da far sbavare un morto! Dissetanti, saporiti, salutari. Ma non solo: Il latte è un prodotto che ci apporta calcio e vitamine B2 e A, e spesso anche vitamina D (arricchita), anch’essa legata alla salute delle ossa e dei denti. E’ importante bere latte ed è importante che il latte sia ben conservato. A questo proposito, voi come lo conservate? Dove lo riponete in frigo? Non nello sportello, vero?

Latte con zucchero e cannella

Latte con cannella e zucchero (cosiddetto “meringato”)

Il latte che tutti conservano nello sportello del frigorifero

Diventa un gesto naturale. Uno prende la bottiglia, o il cartone, apre il frigo e lo lascia là, a portata di mano. Non ci rendiamo nemmeno conto di cosa stiamo facendo, perché l’idea di mettere il latte in posizione orizzontale non ci balena in testa. Ma se solo riflettessimo un attimo, ci renderemmo conto che quella posizione in realtà non è proprio idonea. Vi diciamo perché.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Il vano più soggetto a sbalzi termici

E’ molto comune che il latte vada a finire nello sportello del frigo; la paura inconscia che possa sgocciolare e generare odori sgradevoli è una delle varie motivazioni. Altre sono: la comodità di tenerlo sempre a portata di mano, e l’abitudine. Invece, no. Dobbiamo renderci conto che lo sportello del frigorifero è il peggiore posto dove riporre il latte. Perché? Perché è soggetto a sbalzi termici. Apriamo costantemente lo sportello per prendere qualunque cosa e con quel gesto esponiamo i prodotti al cambio di temperatura, mandandoli spesso in tilt.

In molti elettrodomestici lo sportello del frigorifero è la zona più calda e di fatto con le temperature alte il latte rischia di corrompersi. Non è difficile scoprire quando questo accade, perché diventa maleodorante e l’acqua si stacca dagli altri componenti, costringendoci a buttarlo prima della sua scadenza naturale. Come sapete, noi da saniebelli siamo anti-spreco e pro salute e preferiamo prevenire che correre ai ripari.

Dove si deve riporre il latte affinché mamtenga le sue proprietà intatte?

Se consideriamo che il 50% dello spreco alimentare avviene tra le mura domestiche (con conseguente danno ambientale), dovremmo assumere degli atteggiamenti responsabili per evitare di buttare del cibo. Tra questi atteggiamenti si trova quello di porre nei corretti vani i nostri alimenti.

La temperatura del nostro frigo secondo i vani

Qual è la temperatura del nostro frigo, in genere? La temperatura media dovrebbe posizionarsi tra i 4°-5° nella zona centrale, raggiungere i 2° nella mensola più bassa, e tollerare i 10° in quella alta. Ancora più elevata potrebbe essere la temperatura negli scompartimenti laterali; ed è proprio per questo che in quest’area si potrebbe creare una condizione in cui sarà rapido il deterioramento del latte.

Secondo i dati che abbiamo in mano, nel reparto più alto potranno essere conservati salumi, formaggi e affettati, mentre il vano centrale è quello corretto per conservare il latte, alle medesime condizioni della carne cruda e del pesce.

Continua dopo gli annunci…

Ora lo sapete. Sì all’acqua nello sportello. No al latte!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.