Vai al contenuto

Fa caldo? Combattiamolo a tavola! Cosa evitare e cosa consumare

L’estate è arrivata per risollevare qualcuno dal freddo inverno e per infastidire gli altri che non sopportano caldo e afa. Indubbiamente, come direbbe qualcuno, bisogna “farsene una ragione” e pertanto, è meglio porre rimedio e combattere le alte temperature cercando di non renderle “nemiche” piuttosto che restare chiusi in casa a piangere il sole che, come vi abbiamo raccontato in altre puntate, ci aiuta a produrre vitamina D e risolleva l’umore. Allora, quello che noi da saniebelli vi suggeriamo come primo rimedio contro il caldo è di combatterlo dalla tavola.

Come si combatte il caldo a partire dalla tavola?

Non abbiamo le stese abitudini alimentari in tutte le stagioni. Almeno, non dovremmo. Principalmente perché dovremo rispettare una alimentazione stagionale; cioè con prodotti a km 0 che crescono spontaneamente in funzione delle condizioni climatiche e della terra. Ma anche perché con il caldo il nostro fabbisogno di calorie diminuisce, mentre aumenta la necessità di idratazione.

Nello specifico, ci sono alcuni accorgimenti molto semplici che renderanno le vostre giornate afose molto più sopportabili. Provare per credere!

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Bere molta acqua

Anche se non avete sete, dovete sforzarvi di bere acqua. Il nostro organismo è composto per il 70% di acqua e ha bisogno di mantenere l’idratazione. In estate si suda di più e pertanto è necessario consumare più liquidi. Tre litri aiuteranno il nostro organismo a bilanciare il fabbisogno. La metà sarà procurata dal cibo, mentre l’altra metà (almeno 1 litro e mezzo) dovrà essere ingerita bevendo acqua o altri liquidi. Potete anche scegliere tè freddo non zuccherato o succhi di frutta naturali.

Evitare le bevande alcoliche, zuccherate, gassate,troppo fredde o contenenti caffeina

Vi abbiamo già parlato di questo punto quando vi abbiamo raccontato degli alimenti che si possono consumare in spiaggia. Sostanzialmente, queste bevande possono fornire un rapido senso di freschezza, ma possono anche contribuire alla disidratazione e all’aumento della sensazione di calore corporeo.

Consumare alimenti rinfrescanti

Alcuni cibi hanno un effetto rinfrescante sul corpo. Ad esempio, cetrioli, meloni, agrumi, menta e tè freddo possono contribuire a rinfrescarvi dall’interno. In genere, la frutta e le verdure fresche possono aiutarvi ad idratarvi. Scegliete frutta e verdura ricche di acqua, fibre, vitamine e antiossidanti. Se andate al mare, evitate le frutte acquose che vi possono gonfiare.

Per approfondire:

Alimenti, quali mangiare ed evitare sotto l’ombrellone?

Preferire pasti leggeri consumati più spesso

Optate per consumare pasti leggeri e di facile digestione come insalate, zuppe fredde, gazpacho o piatti a base di pesce o pollo alla griglia. Evitate pasti pesanti e ricchi di grassi che possono appesantire la digestione. Via libera invece a spremute, frullati, frappè a base di frutta fresca e latte. E poi a centrifugati di verdura, yogurt, gelati alla frutta, ghiaccioli (evitateli al mare).

Inventare o esperimentare piatti freddi

Esistono molte ricette deliziose che possono essere consumate fredde o a temperatura ambiente. Ad esempio, potete preparare pasta fredda con ingredienti stagionali, insalate di cereali, involtini di verdure fresche o piatti di pesce marinato.

Utilizzare spezie rinfrescanti

Alcune spezie come pepe di Cayenna, peperoncino, zenzero e menta possono aiutare a stimolare la sudorazione e quindi contribuire a rinfrescarvi.

Meglio pesce che carne

Date priorità al consumo di pesce piuttosto che alla carne, soprattutto al pesce azzurro, che costa di meno e contiene più omega 3. Il pesce ha un buon contenuto proteico e un’alta digeribilità.

Attenzione al frigorifero

L’igiene alimentare è fondamentale durante l’estate. Prestate attenzione alla conservazione e manipolazione degli alimenti per evitare la proliferazione di batteri. Conservate gli alimenti nel frigorifero, evitate il cibo lasciato fuori troppo a lungo e assicuratevi di lavare bene frutta e verdura. Se fate un picnic, evitate prodotti troppo freschi e portate sempre il ghiaccio in frigo.

Continua dopo gli annunci…

Spero che questi consigli vi siano stati utili per affrontare al meglio le giornate calde

2 commenti su “Fa caldo? Combattiamolo a tavola! Cosa evitare e cosa consumare”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.