Vai al contenuto

Funghi della pelle (micosi): come si riconoscono e rimedi

Avete mai riscontrato un’infezione da fungo nella pelle? Sono molto più comuni di quello che sembra e spesso si scambiano per altre patologie. Non sempre è facile riconoscerle, ma a volte possono essere infezioni molto fastidiose: provocano prurito e malessere. In questo post vi parleremo di cosa sono, dei loro sintomi e delle terapie e rimedi naturali che si possono adoperare per cacciarle via.

fungo della pelle
fungo della pelle

I funghi, infezioni causate da microorganismi, ma quali?

I funghi della pelle sono infezioni causate da microorganismi che si sviluppano sulla superficie cutanea o negli annessi (unghie, capelli, peli). Esistono diversi tipi di funghi che possono provocare micosi, come i dermatofiti, i lieviti e i muffe.

La tigna del corpo

tigna
tigna

La più frequente è la tinea corporis o tigna del corpoColpisce soprattutto i bambini che, in genere, entrano in contatto con i funghi dermatofiti che la causano in vacanza, magari quando si avvicinano a gattini randagi infetti. Ma può essere trasmessa anche dai cani o in seguito al contatto con una persona infetta.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

candidosi

Un’altra tipologia di fungo molto comune è la candidosi, che sono tra i più comuni funghi opportunisti. Generalmente si formano nelle mucose, nell’inguine, sotto il seno, nelle zone interdigitali e nelle ascelle. Si possono formare anche a livello vaginale con perdite dalla consistenza simile a una ricottina.

 pitiriasi versicolor (fungo di mare)

Questa micosi è provocata da un lievito che si chiama Malassezia furfur, che vive normalmente sulla cute e, solo in particolari condizioni, diventa aggressivo. In alcuni casi, complice il clima caldo-umido, tipico della stagione estiva, può capitare che alcuni di questi abitanti pacifici della nostra pelle prendano il sopravvento e comincino a proliferare, provocando la pitiriasi versicolor.

tinea versicolor high it

I sintomi e le cause della micosi

I sintomi delle micosi variano in base alla zona colpita e al tipo di fungo, ma in generale possono includere prurito, desquamazione, arrossamento, vescicole, macchie, ispessimento delle unghie e perdita dei capelli. Possono presentarsi un po’ ovunque ma con maggior probabilità nelle pieghe cutanee (genitali, ascelle, sotto il seno ecc), nelle unghie e nel cuoio capelluto. Possono limitarsi alla sola superficie cutanea o estendersi alle mucose, al derma e a tutte le sue strutture collegate.

Le cause delle micosi possono essere molteplici. Tra queste la presenza di un ambiente che ne favorisca la comparsa. Può essere causa di micosi una ridotta difesa immunitaria, l’uso di antibiotici, il diabete, l’eccessiva sudorazione, l’obesità, la scarsa o eccessiva igiene e il contatto con fonti di contagio (persone, animali, vegetali, terreno).

Prevenire la micosi

Per prevenire le micosi è importante mantenere una buona igiene personale, evitare di indossare indumenti sintetici che non fanno traspirare la pelle, asciugare bene le zone umide dopo il bagno o la doccia, non condividere oggetti personali come asciugamani, spazzole, pettini, forbici, rasoi, ecc. e curare eventuali lesioni cutanee che potrebbero favorire l’ingresso dei funghi.

Rimedi contro la micosi

I farmaci antimicotici

Il trattamento delle micosi dipende dal tipo e dalla gravità dell’infezione, ma in genere si basa sull’uso di farmaci antimicotici, che possono essere applicati localmente (creme, gel, lozioni, polveri, smalti) o assunti per via orale (compresse, capsule, sciroppi). Alcuni esempi di farmaci antimicotici sono il clotrimazolo, il miconazolo, il ketoconazolo, la terbinafina e la griseofulvina.

I rimedi naturali: pomate, estratto di pompelmo e oli essenziali

Tra i rimedi naturali più noti ci sono l’estratto di semi di pompelmo, dalle virtù antibatteriche e antimicotiche. Ma si possono usare anche delle pomate a base di oli essenziali antifungini come il tea tree.

Continua dopo gli annunci…

Insieme ad altri trattamenti, potete usare, mescolandoli con un olio vegetale, anche gli oli essenziali di eucalipto, limone, salvia e timo. Nessuno di questi può essere utilizzato puro o a dosi concentrate. Bastano poche gocce miscelate in 10 ml di olio di base per un risultato pienamente soddisfacente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.