Vai al contenuto

Gli effetti positivi della birra sulla salute

La BIRRA, QUELLA BEVANDA ALCOLICA CHE FA BENE

L’estate incombe; il caldo si fa sentire, si esce con gli amici, una chiacchiera tira l’altra, avete sete e una birra fredda è davvero dissetante. Ve la scolate allegramente. E mentre va giù vi sentiti risollevati. Solo che, dopo averla finita, arrivano i sensi di colpa: Qualche caloria in più del dovuto, l’alcol, la salute. Forse non avreste dovuto? Invece sì. Potevate bere quella birra senza timore, perché la scienza ha dimostrato che il consumo di birra può apportare dei benefici sorprendenti ed inaspettati sulla nostra salute, al di là della sensazione rilassante che provate a stappare una bottiglia con i vostri amici.

I BENEFICI DELLA BIRRA

Grazie all’elevato contenuto di sali minerali, la birra protegge le ossa, previene l’invecchiamento precoce e aiuta a combattere i dolori mestruali. L’acido folico contenuto nella bevanda, inoltre, aiuta nella prevenzione del cancro al colon.

Inoltre, grazie al suo contenuto di vitamina B6, la birra si utilizza anche per combattere le malattie cardiovascolari, l’arteriosclerosi, e l’infarto. Si utilizza anche per ridurre la possibilità di morire da infarto o da disfunzione ischemica ventricolare sinistra. La birra previene inoltre l’insorgere di Alzheimer, osteoporosi, diabete di tipo 2, calcoli renali, cancro alla prostata e altre patologie.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

LA QUANTITA DI BIRRA CHE SI PUO’ CONSUMARE SENZA ARRECARE DANNI ALLA SALUTE

Il consumo di birra, per sfruttare i suoi benefici, deve essere moderato. Bere più del dovuto può arrecare danni alla salute e anche agli altri. Secondo le linee guida condivise dalla comunità scientifica, si può considerare moderata una quantità giornaliera di alcol non superiore alle 2-3 Unità per gli uomini, non oltre 1-2 per le donne e non più di 1 per gli anziani. Ogni unità corrisponde a circa 12 g di etanolo ed è in media contenuta in una lattina di birra da 330 ml a media gradazione (fino a 4,3% alc.vol).

Oltre i 30 g di etanolo al giorno, che equivalgono a circa 250 ml di vino o 700 ml di birra possono provocare problemi circolatori. Al contrario, secondo la comunità scientifica, le piccole quantità di vino consumate durante i pasti principali hanno un effetto protettivo su cuore e vasi, nonostante le ultime notizie che arrivano dall’Irlanda, che ha deciso recentemente di inserire sulle etichette delle bottiglie di vino una dicitura che avverte che l’alcol fa male alla salute.

Continua dopo gli annunci…

QUAL E’ IL PAESE DOVE SI CONSUMA PIU’ BIRRA?

Se qualcuno pensava che il Paese dove si consuma più birra fosse la Germania si sbaglia. Il Paese con il più alto livello di consumo di birra pro capite al mondo è la Repubblica Ceca (188,6 litri per ogni abitante), davanti ad Austria (107,8 litri), seguiti dalla Romania (100,3 litri).

2 commenti su “Gli effetti positivi della birra sulla salute”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.