Vai al contenuto

I trucchi per il mal di macchina, si può vincere la cinetosi

Soffri di mal d’auto? forse di mal di mare? Hai figli piccoli e sono vittime di nausea, vertigini e tremori e sei preoccupata perché avete programmato una vacanza spostandovi da una città all’altra? Non preoccuparti perché, non solo ci sono farmaci efficaci, ma ci si può allenare a vincere la cinetosi (mal di macchina, di mare o d’aria).

Come esordisce il mal d’auto?

Quando ci sediamo in macchina per una gita fuori porta non pensiamo che si trasformerà in un’odissea a causa di quel disturbo fastidioso che si chiama mal d’auto e che ci provoca la nausea. Tuttavia, è meglio prendere coscienza che potrebbe accadere perché allenare il cervello a una “nuova” normalità lo aiuterà a recepire meglio e gli effetti indesiderati si attenueranno.

Gli effetti del mal di macchina partono con la sensazione di calore che porta ad aumentare la salivazione; poi, iniziamo a sudare freddo, impallidiamo e infine arriva la nausea.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Come fare quando ci assale la cinetosi?

Se siamo in macchina

Se fino a pochi momenti prima stavamo leggendo un libro o guardando un video, ora dobbiamo concentrare il nostro sguardo sull’orizzonte, aprire il finestrino e lasciare entrare un po’ d’aria; se ci sentiamo proprio male, è meglio fermarsi e scendere dall’auto per fare due passi e respirare.

Se siamo in aereo

In aereo non possiamo scendere e nemmeno aprire il finestrino; pertanto, possiamo chiedere dei sacchetti di carta, non tanto per raccogliere il vomito quanto per respirare profondamente al loro interno e far passare la nausea.

Se siamo in barca

In barca possiamo camminare, osservando l’orizzonte o la riva.

Perché abbiamo il mal d’auto? Possiamo forse evitarlo?

Alla base di tutto sta un senso molto importante che non rientra tra i cinque fondamentali (olfatto, vista, tatto, gusto, udito): si tratta dell’equilibrio. Il senso dell’equilibrio si trova nell’orecchio interno e controlla il movimento e le distanze. Quando il senso dell’equilibrio si trova in contrasto con altri sensi (come quello della vista, ad esempio), accade la cinetosi. I sistemi vestibolare (equilibrio) e visivo (vista) vanno in confusione e provocano il disagio. La soluzione è ripristinare l’equilibrio.

Evitare il mal di macchina

I bambini sono i più colpiti dal mal d’auto; dai 2 ai 12 anni molti bambini esperimentano insofferenza quando sono in macchina o in autobus. Il tempo (e qualche nausea dopo) aiutano a superare il disagio. Tuttavia, alcuni trucchi ci aiuteranno ad evitare, almeno parzialmente, il mal di macchina.

Stare sul sedile davanti

Un trucchetto è stare sul sedile davanti perché c’è un campo visivo molto ampio e possiamo osservare l’orizzonte muoversi lentamente.

tenere la testa ferma

Possiamo anche tenere la testa appoggiata sul sedile e ferma, guardando in avanti; non si deve distogliere lo sguardo per distrarsi su altri punti.

fare una passeggiata

Se è possibile, la soluzione migliore sarebbe quella di fermare l’auto ogni tanto e fare due passi per ripristinare l’equilibrio tra i sistemi.

I farmaci

Alcuni farmaci agiscono sui sistemi sopprimendo le informazioni dell’orecchio interno e altri agiscono sulle informazioni che elabora il cervello.

Non preoccuparti, è tutto ok

Anche se a volte possiamo preoccuparci per la sindrome fastidiosa, in realtà è la dimostrazione del funzionamento ottimale del nostro sistema nervoso, che non fa altro che reagire alle percezioni contraddittorie che coinvolgono postura, movimento e orientamento.

Continua dopo gli annunci…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.