Vai al contenuto

Idratazione della pelle, le regole sine qua non

Fa caldissimo e il vostro corpo reagisce con difficoltà all’impennata della colonnina di mercurio? Notate la pelle secca? Disidratata? Anche se vi abbiamo già fornito qualche rimedio naturale per ridare tono alla pelle secca, oggi vorremmo approfondire l’argomento idratazione perché non solo è importante per la bellezza della vostra pelle, ma anche per il funzionamento dell’organismo.

Si può avere una pelle secca e grassa nel contempo?

Si che potete. Potete avere una pelle secca fin dalla nascita, ma potete avere anche una pelle grassa che è diventata disidratata.

Alcuni fattori possono rendere la nostra pelle secca. Se beviamo poco, non proteggiamo la pelle dal freddo o dal sole o non applichiamo alcuna crema idratante dopo la doccia, abbiamo una grande probabilità di rendere la nostra pelle disidratata.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

La differenza tra pelle secca e pelle disidratata

La pelle secca non produce abbastanza sebo

La pelle secca è un tipo di pelle che non produce abbastanza sebo dalle ghiandole sebacee. Se la produzione di sebo è eccessiva, avremo la pelle grassa.

la pelle disidratata ha bisogno di acqua

La pelle disidratata è una condizione particolare della pelle dovuta alla mancanza di acqua. La pelle ha strati di cellule a base d’acqua, protetti dallo strato corneo superiore, che mantiene l’idratazione della cute.

La conclusione di questa definizione è che se la nostra pelle non ha acqua sufficiente a restare idratata, allora produce più sebo per proteggersi. E pertanto, ci troviamo in presenza di una condizione di pelle grassa… e secca!

l’idratazione della pelle grassa

Oltre a bere acqua, per mantenere la pelle sempre ben idratata non c’è niente di più efficace che applicare tutti i giorni una crema idratante, anche se avete la pelle grassa, che necessita ristabilire i giusti equilibri interni. Di fatto, questo tipo di pelle deve essere lavato frequentemente e la detersione potrebbe disidratarla.

Come scoprire se avete la pelle disidratata

Quando la pelle è disidratata appare screpolata e poco elastica. Anche sentirla più secca del normale è un segno della perdita di idratazione. Quando la pelle è disidratata, l’epidermide diventa particolarmente fragile e può presentare eritema e gonfiore. L’aria condizionata può aggravare la situazione.

Per assicurarvi che la vostra pelle sia disidratata, potete pizzicare delicatamente la pelle del dorso della mano. Prendete un centimetro circa di pelle e poi rilasciatela. Se la pelle tornerà nella sua posizione immediatamente, allora non è disidratata, altrimenti dovrai idratarla.

Le tre regole dell’idratazione sine qua non

Bevete molta acqua, alcuni trucchetti

Non bisogna trascurare questa raccomandazione. Mantenere i tessuti idratati dall’interno è il primo step per garantire idratazione alla tua pelle. Dovete fare attenzione a bere almeno tre litri di acqua al giorno, di cui uno può essere apportato dal cibo che consumate, come frutta e verdura di stagione. 

Se proprio non riuscite a mantenere questo impegno, ma sapete che vi fa bene, ci sono alcuni trucchetti che vi possono aiutare. Noi vi abbiamo già fornito questi. Per non lasciare nulla al caso, insistete sulle modalità più banali: impostare degli avvisi sul cellulare o sul pc; oppure, mettete la borraccia di fronte a voi e sorseggiate finché non l’avrete finita.

Esistono in commercio anche acque con sapori alla frutta (limone, pesca, mela, i più comuni) arricchite con vitamine che potete consumare fredde, se vi va.

Ricordate che vi abbiamo proposto delle ottime minestre fredde che vi possono aiutare a ingerire liquidi. In inverno optate per tè, tisane e zuppe calde.

detergete la pelle quotidianamente con un prodotto adatto

So che a volte siamo talmente stanchi o stufi da non riuscire ad aprire la porta della doccia. Tuttavia, detergere la pelle tutti i giorni è importante per garantirle idratazione. La detersione rimuove lo sporco più superficiale, libera i pori e prepara la cute ad assorbire correttamente i principi attivi dei trattamenti successivi.

Una pelle pulita si mantiene più giovane, luminosa, morbida e idratata perché è libera dalle sostanze potenzialmente nocive che si accumulano durante il giorno sulla sua superficie. Una bona dosse di sonno farà il resto.

Per la vostra detersione quotidiana, utilizzate prodotti naturali; la scelta di detersivi aggressivi può causare l’effetto contrario, favorendo irritazione e disidratazione. Optate pertanto per detergenti delicati, che rispettino la pellicola idrolipidica e il ph naturale della pelle, e che puliscano mentre aiutano a regolare l’apporto idrolipidico della pelle grazie all’azione di sostanze emollienti e idratanti.

utilizzate una lozione idratante regolarmente

Sul viso prima e poi sul corpo, una crema (o latte) idratante aiuta ad aumentare l’idratazione della pelle creando una sorta di barriera protettiva in grado di intrappolare l’acqua, impedendone una rapida evaporazione. A tale scopo, è importante che la formulazione sia arricchita con funzionali specifici come l’acido ialuronico, che è tra le sostanze umettanti più efficaci finora conosciute. 

L’acido ialuronico è una molecola prodotta dal nostro organismo che diminuisce con l’avanzare dell’età. Reintegrare la giusta quantità di acido ialuronico attraverso le creme cosmetiche è una soluzione per garantire alla cute una costante idratazione.

Continua dopo gli annunci…

Altri consigli per una pelle perfettamente idratata

Evitate l’utilizzo di esfolianti e scrub; non fate docce o bagni prolungati e non usate l’acqua molto calda. In generale, evitate il caffè, i cibi speziati e l’alcol. Non utilizzate capi attillati o di fibre sintetiche. Il cotno è perfetto. Infine, ricordatevi sempre di usare filtri solari per ridurre i danni del photoaging e di altre malattie della pelle.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.