Vai al contenuto

Il sonno, un alleato del benessere, come conciliarlo?

Il sonno, un ottimo alleato del benessere

Il sonno è considerato, negli studi scientifici, fondamentale per la salute e il benessere psicofisico delle persone. Dormire è fondamentale per mantenere una dieta sana. Durante il sonno, alcune parti del corpo rallentano il proprio ritmo e altre approfittano della stasi per recuperare le proprietà che hanno consumato durante la giornata, quando il corpo è sottoposto a stress climatico, psichico e fisico. Di fatto, il viso è il primo a mostrare i segni quando non si dorme abbastanza.

Per approfondire:

L’importanza di una dieta sana: un percorso verso la salute e il benessere

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Quanto è giusto dormire ogni giorno?

Anche se la risposta non può essere univoca, gli esperti parlano di otto ore al giorno. Dipende dalle sollecitazioni che ha ricevuto ogni organismo durante la giornata, dall’età e dalla capacità di gestire la propria psiche. Un bambino ha bisogno di dormire molto di più di un anziano e, a parità di età, un operaio che lavora con turni massacranti all’intemperie ha bisogno di dormire di più rispetto a un impiegato.

Inoltre, la pelle ha bisogno di un numero minimo di ore per rigenerarsi. Poiché non dorme di notte, la pelle utilizza le ore del sonno per rigenerarsi e combattere i radicali liberi.

Il sonno e la linea

Secondo alcuni studi scientifici dell’Università di Chicago, il sonno insufficiente è una caratteristica di malfunzionamento del metabolismo. Pertanto, chi dorme bene ha più possibilità di bruciare grasso che chi non lo fa. Anzi, chi non dorme e pensa di bruciare più calorie perché mentre è sveglio fa attività, non sa che quello che brucia è in realtà massa magra.

Inoltre, la mancanza di sonno può portare a contrarre malattie cardiovascolari. Attenzione, perché quando parliamo di sonno non facciamo riferimento soltanto alla notte, ma anche al riposino pomeridiano. Alcuni scienziati dell’Allergheny College in Pennsylvania hanno dimostrato che dormire almeno 45 minuti al pomeriggio ha dei benefici per il benessere cardiovascolare. Il riposo contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna e ad allentare lo stress.

Allergheny College

Come conciliare il sonno

Il sonno è fondamentale per avere una buona qualità della vita; dormire bene serve al corpo e alla mente per funzionare bene. Di seguito vi forniamo alcuni consigli che potrebbero evitarvi di prendere sonniferi che, anche se spesso portano un sollievo immediato, possono generare dipendenza. Se avete problemi di insonnia, provate a seguire queste regole basilari e vedrete che riuscirete a trarne beneficio.

Mantenere la regolarità

Andare a dormire solo quando si ha veramente sonno preferibilmente ogni sera alla stessa ora

Alzarsi sempre alla stessa ora

E’ importante alzarsi sempre alla stessa ora e mantenere gli stessi orari di riposo, anche durante il fine settimana. E’ anche importante rispettare il richiamo dell’organismo. Se vi svegliate prima che suoni la sveglia, alzatevi e iniziate la giornata. Provate apartire con attività leggere, come la lettura di un libro o ascoltate un pò di musica.

Evitare i riposi durante la giornata

Sdraiarsi al sole concilia il sonno; andare in macchina spesso aiuta a socchiudere gli occhi. Meglio evitare la tentazione di lasciarsi andare al sonno durante la giornata. Potreste fare fatica a conciliare il sonno durante la notte.

Il letto solo per dormire

Non utilizzate il letto per mangiare, ascoltare musica, giocare con la tablet…. E’ uno strumento che serve a trasmettere al cervello il rapporto con il sonno; non disturbatelo.

Andate a letto tranquilli

Non andate a letto se siete nervosi. Cercate di rilassarvi prima di approcciare il sonno. Fate una doccia, preparatevi una tisana, guardate un programma rilassante o un documentario in tivù. Insomma, non siate agitati quando vi congedate.

Resistete al richiamo della fame

Non mangiate prima di andare a letto. Bevete un po’ di acqua o una tisana se avete gorgoglii nello stomaco. Oppure limitatevi a consumare un frutto. La pesantezza sullo stomaco è deleteria per il riposo.

Continua dopo gli annunci…

Non consumate caffeina

Evitate di consumare sostanze come caffeina, alcool, tabacco, o cioccolato nelle ore serali o nel tardo pomeriggio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.