Vai al contenuto

Impedire la sudorazione col botox: fa male?

In molte influencer stanno postando storie circa il trattamento di botox a piedi, ascelle, mani e tutte quelle zone in cui si concentra la sudorazione. Il motivo? Il botox blocca le ghiandole, impedendo quindi la sudorazione, ma funziona davvero? Scopriamolo!

Il botox è nemico del sudore?

Sì, il botulino, o botox, può essere utilizzato per ridurre l’eccessiva sudorazione, una condizione nota come iperidrosi. Questa sostanza è una tossina che blocca temporaneamente i segnali nervosi che attivano le ghiandole sudoripare, riducendo di conseguenza la sudorazione.

Il trattamento con botox per l’iperidrosi consiste nell’iniezione di piccole quantità di botox direttamente nella pelle, in particolare nelle aree interessate dalla sudorazione eccessiva, come ascelle, palmi delle mani o piante dei piedi. I risultati del trattamento hanno una durata variabile, possono durare da sei mesi a un anno, a seconda del singolo individuo, ciò significa che il corpo reagisce in modo diverso al botox a seconda della persona. Dopo questo periodo, potrebbe essere necessario ripetere il trattamento se si desidera mantenerne gli effetti.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Naturalmente il consiglio è di coinvolgere medici o esperti prima di prenotare e procedere con questo trattamento. Solo un professionista esperto sarà in grado di valutare la tua situazione e determinare se sei un soggetto idoneo a questo tipo di terapia.

Botox e sudore: fa male?

Il botox è un farmaco sicuro , ovviamente per esserlo deve essere utilizzato in modo sicuro e sotto la supervisione di un medico. Tuttavia, come con qualsiasi trattamento medico, ci possono essere effetti collaterali e potenziali rischi da considerare. Gli effetti collaterali comuni del botox sono: dolore o disagio nel punto dove è stata effettuata l’iniezione, gonfiore, lividi, arrossamento o lieve sanguinamento. Questi effetti collaterali di solito sono temporanei e scompaiono entro pochi giorni, inoltre non sono invalidanti.

In casi molto rari, il botox, può causare reazioni allergiche o effetti indesiderati più gravi. Il consulto medico diventa essenziale, e questo soprattutto quando ci sono delle situazioni cliniche preesistenti, questo può influenzare il corretto funzionamento del botox o può influire sulla comparsa di effetti collaterali gravi.

Continua dopo gli annunci…

Il botox è un farmaco approvato dalla FDA per una serie di utilizzi medici, tra questi c’è la riduzione temporanea delle rughe facciali, il trattamento dell’iperidrosi e di alcune condizioni mediche specifiche. Ovviamente, trattandosi di un farmaco, una tossina, è importante che venga maneggiata da mani esperte e con una preparazione medica, in caso contrario si potrebbe non ricevere benefici dalle iniezioni, o peggio, si potrebbero riscontrare effetti collaterali di un certo rilievo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.