Vai al contenuto

La dieta flexitariana, salutare e a portata di tutti; la vuoi provare?

Siete a dieta? Abbandonata l’estate (piena di appuntamenti goduriosi e sociali), volete rimettervi in forma? Nessun problema. La dieta flexitariana vi aiuterà! Non c’è stagione che non apporti i propri prodotti della terra e le proprie raccomandazioni. Come ripetiamo spesso da saniebelli, il vostro organismo apprezzerà sempre i prodotti a chilometro 0, mentre una dieta con verdure e frutte varie e di stagione vi aiuterà a controllare peso e portafoglio. Venite con noi a scoprire la dieta flexitariana; in che cosa consiste?

dieta flexitariana
dieta flexitariana

La dieta flexitariana, più vegetali e meno alimenti animali

I flexitariani, a differenza dei vegetariani e dei vegani in senso stretto, mangiano tutto; tuttavia, prediligono gli alimenti di origine vegetale, quali frutta, verdura, cereali e legumi. Uova, formaggi, carne e pesce, vengono, invece, consumati solo occasionalmente. Si tratta di una dieta flessibile, che non esclude del tutto i prodotti animali, ma li consuma in modo moderato e occasionale

I benefici per la salute della dieta flexitariana

La dieta flexitariana ha diversi benefici per la salute e per l’ambiente, tra cui:

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

  1. La prevenzione di malattie cardiovascolari, diabete, obesità e alcuni tipi di cancro, grazie al minor apporto di grassi saturi, colesterolo e calorie, e al maggior apporto di fibre, antiossidanti e fitonutrienti;
  2. La riduzione dell’impatto ambientale, grazie alla minore richiesta di acqua, terra, energia e risorse naturali necessarie per l’allevamento degli animali;
  3. La maggiore varietà e creatività nella preparazione dei piatti, grazie alla scoperta di nuovi ingredienti e ricette a base vegetale.

Le linee guida della dieta flexitariana

Questo tipo di dieta non ha regole rigide da seguire, ma fornisce delle linee guida generali per orientare le scelte alimentari. Alcune delle raccomandazioni sono:

  1. consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, preferendo quelle di stagione e biologiche;
  2. Consumare almeno tre porzioni di legumi a settimana, come ceci, lenticchie, fagioli e soia;
  3. Consumare almeno tre porzioni di cereali integrali al giorno, come pane, pasta, riso e avena;
  4. Consumare una porzione di semi oleosi al giorno, come noci, mandorle, semi di lino e girasole;
  5. Consumare una o due porzioni di uova o latticini al giorno, preferendo quelli magri e a basso contenuto di grassi;
  6. Consumare una porzione di pesce azzurro o pollame una o due volte alla settimana, scegliendo quelli provenienti da allevamenti sostenibili e a chilometro zero;
  7. Consumare una porzione di carne rossa una volta alla settimana o meno, scegliendo quella magra e priva di grassi visibili;
  8. Evitare il consumo di alimenti trasformati, ricchi di zuccheri aggiunti, sale e additivi chimici;
  9. Bere almeno due litri di acqua al giorno e limitare il consumo di bevande alcoliche.

I rischi della dieta flexitariana

I rischi della dieta flexitariana sono principalmente legati alla possibile carenza di alcuni nutrienti essenziali, come la vitamina B12, lo zinco e il calcio, che si trovano soprattutto negli alimenti di origine animale. Questa carenza può causare anemia, debolezza, problemi ossei e immunitari.

Per evitare questi rischi, è importante seguire una dieta varia ed equilibrata, che includa anche fonti vegetali di questi nutrienti, come cereali, legumi, semi oleosi e verdure a foglia verde. Inoltre, dovreste assumere integratori alimentari sotto controllo medico.

Continua dopo gli annunci…

Un altro rischio della dieta flexitariana è quello di non riuscire a seguire le linee guida proposte e di cadere in eccessi o restrizioni alimentari. Potrebbe accadere che consumate troppa carne o pesce in una sola volta, oppure che eliminate del tutto questi alimenti senza sostituirli adeguatamente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.