Vai al contenuto

La pietra pomice, leggera ed efficace, la usi?

Avete sentito parlare della pietra pomice, vero? L’avete mai usata? La sua tradizione è antichissima e tutt’oggi i suoi effetti benefici, soprattutto per i piedi, sono riconosciuti dalla scienza. Vero è che ai nostri tempi si utilizzano tecniche più moderne per eliminare le cellule morte della cute, ma la pietra pomice ha un vantaggio naturale in più: può rimineralizzare la zona su cui viene utilizzata. Vediamo cosa è questo tipo particolare di roccia e quali sono i suoi potenziali effetti benefici.

La pietra pomice: una roccia vulcanica

La pietra pomice è una roccia vulcanica dall’elevatissima porosità che la rende molto leggera. Si forma principalmente da magmi acidi, silicati o felsici e la sua massa è costituita, prevalentemente, da silice con disciolti vari ossidi metallici (alluminio, titanio, ferro, manganese).

Colore e densità

La pietra pomice è di colore chiaro ed è caratterizzata da una densità inferiore a 1 g/cm3; viene emessa durante un’attività vulcanica esplosiva accompagnata da emissione di gas sotto forte pressione.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

dove si trova?

La pietra si trova nei giacimenti di origine vulcanica. In Italia è comune vederla a Lipari, nelle Eolie, (Sicilia).

L’utilità della pietra pomice per la cura dei piedi

Grazie alle sue proprietà abrasive, questa roccia può essere utile per la cura del corpo. In particolare, la pietra pomice è capace di eliminare le cellule morte e, come già accennato, nel contempo può rimineralizzare la zona su cui viene utilizzata.

Per usare correttamente la pietra pomice sui piedi, è consigliabile prima di tutto fare un bel pediluvio in modo da ammorbidire la cute. Successivamente, passare delicatamente la pietra pomice sui talloni con movimenti circolari cercando di farlo delicatamente e senza premere troppo. È importante bagnare abbondantemente la zona da trattare e idratare bene la pelle. Infine, risciacquare con acqua tiepida, tamponare la zona con un asciugamano e passare una buona crema idratante o burro di karitè.

Altri usi della pietra pomice

Ci sono diversi settori dove si può usare la pietra pomice, anche se quello più noto è in estetica, come esfoliante della cute per mani e piedi. Inoltre, i suoi usi si possono estendere a:

Continua dopo gli annunci…
  • alcuni lavoretti della casa, come la pulizia delle superfici; ad esempio, del wc; per eliminare le incrostazioni di calcare si può utilizzare la pietra grigia a base di silice vulcanica, più ruvida di quella che si usa in cosmetica. Si trova nei negozi di prodotti per la casa e fai da te;
  • per pulire il pelo dei cavalli; in commercio si trovano delle spazzole per il pelo e il sottopelo dei cavalli realizzate con la pomice naturale, che rimuove il pelo morto e puliscee il sottopelo. La spazzola si utilizza nel verso del pelo e non su coda o criniera;
  • in edilizia è perfetta come materiale isolante;
  • nel settore tessile si usa come stone wash; ad esempio, nella preparazione del tessuto jeans
  • florivivaismo come drenante nel terriccio; si utilizzano dei sassetti per creare gli strati drenanti nei vasi delle piante da appartamento. Il terriccio diventa maggiormente drenante e ripara dal marciume radicale.

Dove si trova la pietra pomice

La pietra pomice si trova facilmente in tutti i negozi specializzati nella vendita di prodotti per la cura e l’igiene della persona, nei supermercati, nelle erboristerie e farmacie. Si può trovare sotto forma di pietra intera, dischetti per la depilazione, lime e limette ma anche in polvere o inserita nelle creme e nei detergenti esfolianti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.