Vai al contenuto

Le piante aromatiche, 0 calorie piene di sapore e benessere: le 5 più famose da coltivare in casa!

Le proprietà delle piante aromatiche

Le piante aromatiche sono perfette alleate in cucina e non solo, perché non servono unicamente a insaporire i nostri piatti, caricandoli di profumo e gusto, ma sono anche utilissime per far risaltare la nostra bellezza e donare benessere al nostro organismo.

Una giusta dose di erbe aromatiche potrà nobilitare la pietanza, consentendo di rinunciare in parte al sale, che trattiene i liquidi e non fa bene alla salute.

Le piante aromatiche molto spesso sono utilizzate anche in cosmetica, nella predisposizione di cure omeopatiche e, in alcuni casi, anche in ambito medico. Alcuni rimedi naturali antichissimi tramandati dai nostri antenati per guarire da alcune malattie ricorrenti, prevedono l’utilizzo di piante aromatiche. Per ultimo, la maggior parte delle tisane e decotti è fatto a base di erbe aromatiche, che aiutano a mantenersi in forma con tanto sapore.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Ed è per i motivi sovraesposti che da sani e belli abbiamo deciso di tenere una rubrica sulle piante aromatiche, per scoprire, insieme a voi, le loro proprietà, potenzialità e usi in cucina e in cosmetica. Seguiteci regolarmente!

Quali sono le piante aromatiche?

Ce ne sono tantissime, alcune comuni nel nostro Paese; altre un po’ di meno. Ve le presenteremo un po’ alla volta. Le piante aromatiche si dividono in due tipi:

Le piante stagionali, che hanno una vita limitata (soprattutto se coltivate in vaso) e che sono (le più comuni): basilico, borragine, camomilla, cerfoglio, coriandolo, aneto, finocchio, melissa, maggiorana, stevia e prezzemolo.

Le piante aromatiche perenni, sempreverdi, che sono molte di più. Le più conosciute e utilizzate sono: erba cipollina, zenzero, menta, origano, salvia, timo e rosmarino. Queste piante resistono a lungo anche nei mesi più freddi.

menta e origano
menta e origano

5 piante aromatiche da coltivare in casa

Le principali piante aromatiche che si possono coltivare in casa facilmente sono 10: Basilico, Rosmarino, Maggiorana, Timo, Alloro, Salvia, Prezzemolo, Origano, Erba Cipollina e Menta. Di esse, solo il basilico, la maggiorana e il prezzemolo sono stagionali. L’ultimo resiste anche durante l’inverno se il clima è mite. Abbiamo scelto per voi cinque piante comuni e vi forniamo qualche consiglio per la loro coltivazione.

In genere, le piante aromatiche hanno bisogno di essere esposte al sole almeno 6 ore al giorno e il terriccio deve contenere sali minerali; alcune prevedono l’aggiunta di sabbia. Non appena sono state piantate, hanno bisogno di essere annaffiate abbondantemente, mentre dopo basterà tenere il terriccio umido. Evitate di bagnare le foglie. Raccogliete le erbe che vi occorrono al mattino; in caso, se dovete usarle la sera, tenetele in un vasetto con acqua.

Basilico

Il basilico cresce bene in vaso e si può coltivare facilmente in casa se avete un piccolo terrazzo o un balcone. Il basilico vive soltanto un anno e potete acquistarlo già in vaso o piantare il seme. Se scegliete la seconda opzione, dovrete seminare il basilico tra marzo e aprile. Per stimolare la crescita e mantenere il basilico in condizioni perfette non dovete esporlo direttamente alla luce del sole, anche se la pianta ha bisogno di molta luce. Mantenete sempre umida la terra.

basilico
basilico

Uso in cucina: per preparare il pesto alla genovese, per accompagnare la salsa di pomodoro per condire la pasta oppure sulla pizza. Accompagna anche bene la mozzarella nella caprese

Per il benessere: E’ un un antinfiammatorio; al basilico si attribuisce valore curativo contro l’artrite e la bronchite.

Salvia

La salvia non ha paura della luce, nemmeno se è esposta direttamente al sole. Per coltivarla in vaso dovete prendere un terriccio con sabbia e tenerlo costantemente umido. Se non riuscite a bagnarlo sempre, potete utilizzare quando siete assenti l’apposito gel umidificatore che disseterà la pianta. D’inverno la pianta dovrà essere tenuta lontano dal vento e dal gelo.

salvia
salvia

Uso in cucina: ideale per aromatizzare carne e pesce o condire ravioli, gnocchi e pasta. Anche le foglie di salvia fritte e in pastella sono ottime

Per il benessere: ha proprietà  antinfiammatorie, digestive, cicatrizzanti e battericide.

Prezzemolo

Il prezzemolo dura circa due anni se è coltivato in vaso e tenuto al riparo del freddo. Per crescere in condizioni ottimali ha bisogno di un terriccio misto torbo e di tanta umidità (evitate il ristagno). Il prezzemolo non ama il caldo eccessivo e preferisce essere ubicato in una zona ombrosa.

Uso in cucina: Sta benissimo con tutto: carne, pesce e verdure; ottimo ingrediente per preparare salse verdi mescolandolo ad aglio, olio e limone, o per fare un pesto fantasioso mescolato alla menta.

Per il benessere: Stimola l’appetito e la digestione, influisce sul ciclo mestruale e sull’utero, contrasta l’alitosi e ha effetti diuretici. 

Rosmarino

Una buona notizia; questa pianta ha bisogno di pochissime cure. Cresce spontaneamente nelle regioni mediterranee e predilige il sole, anche se si adatta a diverse condizioni climatiche. Se la coltivate in vaso, aggiungete sabbia al terriccio per favorire il drenaggio.

Uso in cucina: Va benissimo per insaporire carni e pesci. Spesso viene essiccato, dato che mantiene bene il suo aroma . Una volta tritato si può mescolare con altre spezie e il sale per creare un condimento molto saporito.

Per il benessere: il rosmarino ha un effetto benefico sull’apparato gastrointestinale. Inoltre, esercita un’azione tonificante sull’organismo e favorisce la diuresi

Origano

L’origano cresce facilmente in un ambiente mediterraneo. Anche in questo caso la pianta deve essere bagnata regolarmente, in modo da evitare che il terreno si secchi troppo. Per coltivarlo in vaso, aggiungete della sabbia al terriccio, per favorire il drenaggio

Uso in cucina: L’uso tradizionale è quello sulla pizza e per accompagnare la salsa al pomodoro per condire la pasta. Si può essiccare facilmente e mantiene l’aroma a lungo.

Continua dopo gli annunci…

Per il benessere: Ha proprietà antisettiche; il decotto di origano è digestivo, aiuta contro i dolori intestinali e allo stomaco.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.