Vai al contenuto

Lo snorkeling e l’apnea, divertenti ma… attenzione ai pericoli!

E’ estate; siamo al mare e alcuni fondali meritano una visita approfondita con la maschera. Forse anche con le pinne, per aiutarci a spingere. E le bombole? Forse non sono necessarie. Facciamo snorkeling o andiamo in apnea? Facciamo gli spettatori o proviamo a battere i nostri limiti? A voi la scelta. Tuttavia, non lasciatevi emozionare troppo dalle acque cristalline e state attenti, perché il mare e le correnti nascondono molti pericoli. Vediamo insieme quali.

In che cosa consistono snorkeling e apnea?

Entrambe le discipline sono pensate per un tuffo nella superficie marina.

snorkeling vs immersioni

Lo snorkeling, l’esplorazione semplice del mondo sottomarino

Lo snorkeling è una forma popolare di immersione che consente alle persone di esplorare le meraviglie del mondo sottomarino senza la necessità di attrezzature subacquee complesse (ad esempio, le bombole). Basta dotarsi di una maschera con boccaglio e vi potrete recare in un fondale ricco di fauna e flora mantenendovi saldi in superficie. L’esperienza è sbalorditiva.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

L’apnea, una pratica d’immersione senza vista

L’apnea è una pratica subacquea in cui il nuotatore trattiene il respiro per periodi prolungati di tempo durante l’immersione. L’apneista si immerge in acqua e cerca di raggiungere profondità sempre maggiori o di mantenere una lunga apnea in superficie. La disciplina è praticata in acque calde e sicure.

I pericoli dello snorkeling

Anche se è una pratica relativamente sicura, ci sono alcuni potenziali pericoli da tenere in considerazione. Secondo il Team World, facendo snorkeling passate ore in mare: il vostro corpo disperde calore in acqua e al tempo stesso i raggi solari possono ustionarvi. Ma non solo. Quando decidete di fare snorkeling dovreste fare attenzione alle correnti superficiali e/o profonde; in più, evitate di avvicinarvi troppo agli scogli con il mare mosso e fate attenzione alle meduse e ad altri pesci che possono provocare reazioni urticanti.

Sforzo fisico e idratazione

Lo snorkeling richiede un certo grado di sforzo fisico, specialmente se si nuota contro correnti o onde. Se non siete abituati, potreste essere sopraffatti dalla stanchezza; monitorate il vostro livello di energia e riposatevi quando lo ritenete necessario. Inoltre, state attenti all’idratazione prima e dopo lo snorkeling, perché i periodi prolungati sott’acqua provocano disidratazione.

Lesioni da oggetti affilati, coralli e sassi appuntati

Durante lo snorkeling, potete entrare in contatto con coralli, rocce o altri oggetti affilati presenti sul fondo marino. Questo può provocarvi graffi, tagli o lesioni alla pelle. Dovreste indossare un costume adatto e calzari per proteggere il corpo.

snorkeling

Attenzione agli animali pericolosi

Durante la sessione di snorkeling è possibile l’incontro con animali marini pericolosi: in alcune aree marine potrebbero esserci squali, meduse velenose o razze. Dovete essere consapevoli delle specie marine presenti nell’area in cui praticate lo snorkeling. Seguite le linee guida locali per minimizzare i rischi. Evitate di toccare o disturbare gli animali marini e rispettate il loro habitat.

Dove si pratica lo snorkeling

Lo snorkeling può essere praticato in molti luoghi del mondo. Secondo un articolo di TEK Evolution, alcuni dei posti migliori dove fare snorkeling sono: il Mar Rosso, una barriera corallina vicina all’Italia nota per i suoi colori unici ed una ricchezza di flora e fauna unica; le Maldive con le sue lagune da sogno abbracciate da buone barriere; la Grande Barriera Corallina Australiana, la più grande sulla terra; la Polinesia; le Belize

Polinesia

Polinesia

In Italia ci sono molte spiagge che offrono l’opportunità di scoprire lo snorkeling e provare a fare questa attività in tutta sicurezza. Su LiveinUp troverete diverse proposte per vivere quest’avventura, come ad esempio l’esperienza indimenticabile dello snorkeling tour a Portofino (GE), tra le bellezze dell’area Marina Protetta.

snorkeling tour a Portofino

I pericoli dell’apnea

L’esperienza dell’apnea può risultare appagante, ma prima d’imbarcarsi è importante comprendere i potenziali pericoli e prendere le dovute precauzioni. Alcuni dei rischi dell’apnea sono:

L’ipossia, che consiste nella mancanza di ossigeno da parte dell’organismo; ciò può causare problemi di coordinazione, confusione, perdita di coscienza e potenzialmente portare a gravi danni o alla morte.

La decompressione: durante l’apnea si possono sperimentare cambiamenti di pressione importanti. Questo può portare a traumi, come quello dell’orecchio, dei seni paranasali o dei polmoni.

L’ipotermia: l’immersione prolungata in acque fredde può causare ipotermia. Gli apneisti devono indossare abbigliamento adatto, come mute o costumi termici, e prestare attenzione alle condizioni di temperatura dell’acqua.

Continua dopo gli annunci…

Buona gita a tutti!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.