Vai al contenuto

Lo zenzero, una radice esotica piena di proprietà, la conosci davvero?

Vi piace lo zenzero? Lo utilizzate in cucina? Gradite il suo sapore esotico e pungente Senz’altro è una pianta che noi reputiamo indubbiamente interessante, non solo perché arricchisce molte pietanze, donando loro una personalità decisamente unica, ma anche perché le sue proprietà per uso fitoterapico sono enormi. Vediamo insieme che tipo di pianta è lo zenzero e quali sono le sue numerose proprietà terapeutiche.

Da dove proviene lo zenzero e che pianta e?

Lo zenzero è una pianta erbacea originaria dell’Asia, che appartiene alla famiglia delle piante Zingiberaceae, la cui radice viene usata come spezia e come rimedio naturale per diversi disturbi. Il sapore piccante e aromatico dello zenzero si deve alla presenza di alcune sostanze come il gingerolo e lo shogaolo, che sono epatoprotettivi (soprattutto il primo). Lo zenzero si può consumare fresco, essiccato, in polvere, candito o sotto forma di olio essenziale, tisana o integratore.

Lo zenzero in cucina

In genere lo zenzero è utilizzato come spezia per il suo aroma gradevole, caldo e piccante, ma può essere utilizzato anche più in generale come aromatizzante. Se vi piace il suo aroma, potete condire i vostri piatti con zenzero a fette sottili intere o tritate, oppure potete conservarlo in polvere che si ottiene dall’essiccazione e dalla macinazione.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Alcune pietanze e preparati con lo zenzero sono: pasta con rucola, salmone e zenzero; bocconcini di pollo allo zenzero; filetti di orata con zucchine e zenzero; purè di zucca allo zenzero; famosissimi sono i biscotti allo zenzero. Infine, anche la tisana allo zenzero è molto consumata perché ha un gusto avvolgente e molte proprietà digestive e depurative.

Conservazione dello zenzero, tante opzioni

La radice di zenzero si conserva in frigorifero avvolta in un panno umido o in freezer grattugiata o tagliata a pezzi. Lo zenzero essiccato o in polvere si conserva in un barattolo di vetro chiuso ermeticamente in un luogo fresco e asciutto, mentre quello candito potete metterlo in un sacchetto o in un contenitore ermetico.

Lo zenzero in ambito fitoterapeutico

Lo zenzero è molto utilizzato anche in ambito fitoterapico, per i suoi principi attivi che sono i Gingeroli (amari e pungenti), derivati dei gingeroli (zingerone e shogaoli) e componenti volatili dell’olio essenziale.

Una delle proprietà più note dello zenzero è la sua capacità di combattere la nausea. Se soffrite il mal di macchina o di mare lo saprete, probabilmente. Inoltre, questa radice che viene da tanto lontano combatte la cattiva digestione e stimola la funzionalità epatica.

Valori e proprietà dello zenzero

Lo zenzero fresco ha 80 kcal per 100 g e contiene acqua, carboidrati, proteine, grassi, fibre, sali minerali (calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro, manganese e zinco) e vitamine (A, B1, B2, B3, B6 e C). Tra le proprietà dello zenzero, vorremmo sottolineare alcune importantissime, come ad esempio:

L‘azione antinfiammatoria e antiossidante, che serve per contrastare i radicali liberi e prevenire le malattie croniche legate all’invecchiamento cellulare; anche l’azione digestiva e detox è importante per l’organismo dato che riduce il gonfiore addominale, stimolando lo svuotamento gastrico; inoltre, protegge la mucosa dello stomaco dall’acido cloridrico; questa azione migliora il metabolismo e previene l’aumento di peso.

Come abbiamo già anticipato lo zenzero combatte la nausea, anche quella mattutina in gravidanza, grazie al gingerolo che agisce sul sistema nervoso centrale e sul tratto gastrointestinale.

Altre proprietà benefiche sono l’effetto antinfiammatorio sulle articolazioni, la prevenzione del diabete e la protezione del sistema cardiocircolatorio.

Continua dopo gli annunci…

Vi azzardate a provarlo anche voi?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.