Vai al contenuto

Mantenere l’abbronzatura a lungo si può, basta qualche accorgimento

Vi siete abbronzate questa estate? Sicuramente, è un’estate rovente che fa venire voglia di montagna e di mare. La prima, per prendere un po’ di fresco (dove si può), mentre il secondo serve a rinfrescare la pelle a forza di tuffi e bagni. E così, sia in alta quota che al mare basta poco per prendere un bel colorito. Lo vorreste mantenere a lungo? Non ci sono problemi. Basta qualche accorgimento e la vostra carnagione non subirà trasformazioni tipiche dei film (dell’orrore).

7 consigli per mantenere l’abbronzatura a lungo

Per mantenere l’abbronzatura a lungo, ci sono alcuni accorgimenti da seguire, sia prima che dopo l’esposizione al sole. Tuttavia, non stressatevi se le vostre amiche conservano il colore ambrato e voi lo perdete prima, perché in parte, la durata dell’abbronzatura dipenderà dal vostro fototipo: cioè, la capacità della vostra pelle di rispondere all’offesa rappresentata dall’esposizione solare producendo maggiori o minori quantità di melanina, il pigmento scuro da cui dipende l’intensità della tintarella.

Detto ciò, di seguito vi forniamo alcuni consigli per non perdere la tintarella subito:

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Seguite una dieta ricca di frutta e verdura

Seguite una dieta ricca di frutta e verdura, soprattutto quelle contenenti beta-carotene e antiossidanti, che aiutano a proteggere la pelle e a stimolare la produzione di melanina; sì a carote, peperoni, pomodori,  albicocche, mango, idratanti come cicoria e lattuga; olio d’oliva e frutta secca.

Bevete molta acqua

Bevete molta acqua per idratare il corpo e la pelle, evitando di disidratarvi e di perdere il colorito; bere almeno due litri di acqua al giorno è indispensabile per evitare la formazione di antiestetiche chiazze cutanee, garantendo l’elasticità della pelle. Per un idratante isotonico naturale potete bere acqua di cocco, aggiungendovi qualche goccia di lime e 3 cubetti di ghiaccio.

Usate una crema solare adeguata

Usate una crema solare adeguata al vostro fototipo, applicandola prima, durante e dopo l’esposizione al sole, per prevenire le scottature e favorire un’abbronzatura uniforme e duratura.

Evitate i bagni caldi e prolungati

Evitate i bagni caldi e prolungati, che seccano la pelle e favoriscono la desquamazione. Preferite docce fresche o tiepide con detergenti delicati con PH compreso tra 4,5 e 5,5. Tamponate delicatamente la pelle dopo la doccia con asciugamani morbidi e prestate attenzione all’abbigliamento, indossando vestiti non troppo stretti e fascianti, leggeri, morbidi, preferibilmente in cotone o lino.

Idratate la pelle del viso e del corpo

Idratate la pelle del viso e del corpo con creme nutrienti e idratanti, possibilmente arricchite con acido ialuronico, burro di karité o aloe vera. Non usate sul corpo prodotti troppi aggressivi per non stressare la pelle e accelerare il processo di desquamazione. Sì invece ad oli essenziali naturali e acque profumate, ideali anche per l’autunno. Usate anche il doposole per lenire e rinfrescare la pelle.

Fate uno scrub delicato una volta alla settimana

Fate uno scrub delicato una volta alla settimana per eliminare le cellule morte e rendere la pelle più luminosa e liscia. Usate prodotti naturali come zucchero, sale, miele o olio d’oliva. Non sfregate eccessivamente la pelle, in modo da non stressarla. Tuttavia, lo scrub è utile perché rimuoverà le cellule morte e le impurità, contrastando il grigiore e l’opacità del colorito.

Continua dopo gli annunci…

 Evitate le ore più calde della giornata

Approfittate degli ultimi raggi di sole per mantenere il colorito dorato, ma senza esagerare. Evitate le ore più calde della giornata e proteggetevi con cappello, occhiali da sole e crema solare. Ricordate che sono sufficienti 20 minuti d’esposizione per mantenere a lungo il colorito ottenuto al mare o in montagna.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.