Vai al contenuto

Pole dance, un’attività completa, non solo per emulare Demi Moore

Vi piace ballare? Avete mai provato la pole dance? Siete state almeno tentate dopo aver visto la favolosa Demi Moore nel film del 1996 Streaptease? Certo, non tutte abbiamo il corpo né le forme di Demi Moore, ma questo non impedisce che ci alleniamo e ci divertiamo con questa disciplina che utilizza una pertica verticale per svolgere esercizi di danza e di ginnastica. Impariamo a conoscere la pole dance e i suoi tanti benefici.

La pole dance, un’attività fisica completa

La pole dance è una disciplina sportiva che combina la danza e la ginnastica con l’uso di una pertica verticale. Si tratta di un’attività fisica completa che coinvolge l’intera muscolatura del corpo, richiedendo forza, resistenza, flessibilità, coordinazione e agilità. Si può praticare in diversi stili, secondo i movimenti e il livello tecnico delle figure.

Gli stili di pole dance

Alcuni stili di pole dance sono:

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

  1. La fitness pole dance è la tipologia più tecnica. Si concentra sull’aspetto atletico e sul miglioramento delle capacità fisiche;
  2. La pole dance artistica è considerata la tipologia più espressiva e si basa sull’aspetto coreografico e teatrale, valorizzando l’interpretazione e l’emozione;
  3. La pole dance exotic è la tipologia più sensuale. Si ispira alla lap dance e alla danza erotica, enfatizzando l’aspetto seduttivo e provocatorio;
  4. La ultra pole dance è la tipologia più creativa e si basa sull’improvvisazione e sulla libertà di movimento, stimolando la fantasia e l’originalità.
  5. La pole flow è la tipologia più fluida e punta sulla continuità e sull’armonia dei movimenti, creando un flusso di energia e di connessione con il palo.
pole dance
pole dance

La storia della pole dance

Le origini della pole dance sono antiche e incerte. Alcuni ritengono che sia nata nell’antica Grecia, dove i pastori usavano i bastoni per compiere acrobazie. Altri ritengono che sia nata in India, dove i giovani lottatori usavano i pali di legno per allenarsi. Altri ancora ritengono che sia nata in Nord America, dove i circensi usavano le pertiche per esibirsi. Quel che è certo è che la pole dance ha subito una grande evoluzione nel tempo, passando da una forma di intrattenimento a una forma di arte e di sport.

I benefici della pole dance per il corpo e per la mente

La pole dance ha molti benefici per il corpo e per la mente. Tra i principali ci sono:

  • Dimagrimento e tonicità: aiuta a consumare circa 500 o 600 calorie in un’ora di lezione e contribuisce ad accelerare il metabolismo basale, migliorando la silhouette e si definendo i muscoli
  • Miglioramento del sistema cardiovascolare: aumenta la frequenza cardiaca, migliora la circolazione sanguigna e previene l’insorgere di malattie cardiovascolari;
  • Miglioramento della postura: con la pole dance si rafforzano i muscoli della schiena, si allineano le vertebre, si correggono le eventuali deviazioni della colonna vertebrale;
  • Aumento dell’autostima: questa attività aerobica aiuta a superare le proprie paure, ad accettare le imperfezioni, e a esprimere la propria personalità e a valorizzare la propria immagine.

Demi Moore e la pole dance, alcune curiosità

Il film Streaptease ed Erin Grant (Demi Moore)

Demi Moore ha interpretato il ruolo di spogliarellista in Striptease (1996). Il film è basato su un romanzo di Carl Hiaasen, e racconta la storia di Erin Grant, una ex segretaria dell’FBI che perde la custodia della figlia a causa del suo ex marito, un criminale che le ha fatto perdere il lavoro. Per poter pagare l’avvocato e riavere la figlia, Erin decide di lavorare come spogliarellista in un locale chiamato Eager Beaver. Nel frattempo, si trova coinvolta in una trama politica e criminale che la mette in pericolo.

Per prepararsi al ruolo, Demi Moore si è allenata duramente con la pole dance, imparando diverse figure e coreografie. L’attrice ha anche ricevuto un compenso record di 12,5 milioni di dollari per questa interpretazione, diventando l’attrice più pagata fino a quel momento. Tuttavia, il film è stato stroncato dalla critica e ha vinto sei Razzie Awards, tra cui peggior film.

Continua dopo gli annunci…

Nonostante il flop di Striptease, l’attrice ha continuato a praticare la pole dance come hobby e come forma di esercizio fisico. Vi è costanza che la Moore abbia anche insegnato alcune mosse a sua figlia Rumer Willis (figlia di Bruce Willis) durante una festa al Chateau Marmont nel 2009. Inoltre, l’attrice ha partecipato a uno spettacolo del rapper Snoop Dogg a Las Vegas nel 2013, dove si è esibita in una danza sensuale sul palco.

streapteasse con demi moore
streapteasse con Demi Moore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.