Vai al contenuto

Quanto credi che durino le verdure cotte in frigorifero? Vediamo se indovini!

Da saniebelli vi parliamo spesso dell’importanza di mangiare verdure: crude, cotte, al forno, farcite, ogni idea è buona per consumare ogni giorno almeno 3 porzioni di verdura per un totale di circa 400 grammi. Possono sembrare tanti, ma, soprattutto, se usiamo verdura cotta, si raggiunge subito l’obiettivo. Meglio evitare i fritti. Anche se noi preferiamo il consumo dei prodotti cotti sul momento, oppure crudi con qualche aggiunta, le verdure cotte si possono mangiare tranquillamente riscaldate, meglio se solo una volta. Vediamo come e quanto a lungo si possono conservare le verdure già cotte in frigorifero.

insalata di verdure cotte
insalata di verdure cotte

Alcuni trucchi per conservare le verdure cotte in buono stato

Basta qualche accorgimento e le verdure che ci sono avanzate sembreranno appena cotte.

usare Contenitori adatti

Per primo, dovreste conservare le verdure in contenitori adeguati, meglio se in vetro o materiali adatti alla conservazione degli alimenti, come i contenitori in alluminio usa e getta.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Lasciare raffreddare gli alimenti

Non mettete al freddo i contenitori finché gli alimenti sono ancora caldi. Aspettate che si raffreddino bene prima di riporre le verdure in frigorifero, per evitare la formazione di condensa e umidità.

Scaldare soltanto la quantità necessaria

Sicuramente un’altra buona regola è quella di togliere dal frigorifero e scaldare solo la quantità che deve essere consumata. Rimettete subito il resto della porzione al fresco, in modo che il cibo venga scaldato una sola volta e non alteri le proprietà nutrizionali a causa della variazione brusca della temperatura.

Evitare il microonde

Per scaldare le verdure, sarebbe meglio evitare di utilizzare il microonde, perché è meno efficace del forno; meglio se quello che avete preparato si può riscaldare al vapore, a bagnomaria o, eventualmente, in padella. Il forno è un’alternativa ok, ma tenete presente che gli alimenti sottoposti ad una temperatura elevata perdono la loro umidità.

Reinventare le verdure

Ancora meglio se usate le verdure cotte per arricchire qualche altro piatto e le reinventate. Ad esempio, per preparare il cous-cous, o farcire una melanzana con il riso venere. Non ve ne accorgerete nemmeno di averle viste qualche giorno prima!

Continua dopo gli annunci…

Quanto tempo si possono (devono) conservare le verdure in frigo?

Per calcolare i tempi di conservazione degli alimenti cotti in frigo dovrete fare attenzione al tipo di cottura e al cibo che avete preparato. Ad esempio, i cibi ben cotti come creali, legumi, zuppe, minestre, vellutate e verdure stufate si possono tenere in frigorifero fino a tre giorni; diversamente, il cibo sottoposto a una cottura più breve come verdure saltate, scottate o al vapore, verdure pressate, cibi fermentati o pasta si dovrebbero tenere per un paio di giorni. Se lo lasciate per un periodo di tempo più lungo, il cibo perderà sempre di più le sue proprietà nutrizionali.

1 commento su “Quanto credi che durino le verdure cotte in frigorifero? Vediamo se indovini!”

  1. Secondo me la conservazione nel frigorifero fino a tre giorni , di alimenti cotti mi sembra eccessiva. Il sapore e le proprieta’ nutrizionali tendono a svanire in fretta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.