Vai al contenuto

Ti manca la vitamina C? Mangia il mapo e fa’ incetta. Prova le nostre ricette!

Un frutto della stagione autunnale che non tutti conoscono nel nostro Paese è il mapo, un frutto raro creato in laboratorio che cresce solo nel meridione e che è pieno di proprietà benefiche per il nostro organismo, tra le quali si trova la vitamina C. Lo avete mai provato? Succoso, versatile, profumato, è un toccasana per i malanni dei primi freddi. Impariamo a conoscerlo!

mapo
mapo

Il mapo, un incrocio tra mandarino e pompelmo

Il mapo è un frutto che appartiene alla famiglia degli agrumi. È il risultato dell’incrocio tra il mandarino cultivar Avana e il pompelmo cultivar Duncan. Il suo nome deriva dalle prime due lettere dei suoi genitori: MA per mandarino e PO per pompelmo. Fu ottenuto nel 1950 nel Centro di ricerca per l’agrumicoltura e le colture mediterranee (ACM) di Acireale e rilasciato per la coltivazione nel 1972. Ha una buccia verde o giallo-verde, anche quando è maturo, e una polpa giallo-arancio, succosa e profumata. Il suo sapore è agrodolce, simile a quello del mandarino ma più aspro e amarognolo

Dove cresce il mapo e quando si raccoglie?

Il mapo è un frutto tipico della Sicilia e della Calabria e si può trovare spesso nei supermercati più forniti del nostro Paese. Si raccoglie tra ottobre e gennaio, ed è quindi un frutto invernale.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Le proprietà nutrizionali del mapo

Il mapo contiene circa 32 calorie per 100 grammi di frutto. Di queste, il 4% sono grassi, l’88% sono carboidrati e l’1% sono proteine. I carboidrati sono composti principalmente da zuccheri, che sono circa 22 grammi per 100 grammi di frutto. Ha anche un buon contenuto di fibre, pari a circa 1,6 grammi per 100 grammi. Le fibre aiutano a controllare l’assorbimento di zuccheri e colesterolo nell’intestino, e a dare un senso di sazietà.

Le proprietà benefiche per l’organismo

Inoltre, questo frutto ibrido ha molte proprietà benefiche per la salute. Di fatto, contiene:

  • poche calorie e pochi zuccheri, ed è quindi adatto a chi segue una dieta dimagrante
  • vitamina C, che aiuta a prevenire i raffreddori e a rafforzare il sistema immunitario
  • vitamina A, che protegge la vista e la pelle
  • vitamine del gruppo B, che favoriscono il metabolismo e il sistema nervoso
  • potassio, che regola la pressione sanguigna e il ritmo cardiaco
  • ferro, che previene l’anemia e trasporta l’ossigeno nel sangue
  • iodio, che stimola la funzione tiroidea
  • magnesio, che contrasta lo stress e i crampi muscolari
  • calcio, che rafforza le ossa e i denti
  • acido folico, che è importante per le donne in gravidanza

Il mapo ha anche un effetto diuretico e depurativo, che favorisce l’eliminazione delle tossine dal corpo. Inoltre, ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, che proteggono le cellule dai danni dei radicali liberi e dalle infezioni

Il mapo in cucina

Questo agrume si può consumare al naturale, sbucciandolo e mangiando gli spicchi, oppure spremendolo per farne un succo rinfrescante. Si può anche usare per preparare dolci, liquori, marmellate e insalate.

Ricette semplicissime con il mapo

Vi presentiamo di seguito alcune ricette con il mapo:

Insalata di mapo e topinambur

Tagliate a fettine sottili un mapo e due topinambur pelati. Conditeli con olio extravergine di oliva, sale, pepe e prezzemolo tritato. Mescolatele bene e lasciateli riposare in frigo per almeno mezz’ora prima di servire.

Biscotti al mapo e al cocco

Mescolate 250 g di farina, 100 g di zucchero di canna, 80 g di burro morbido, una bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale e la scorza grattugiata di un mapo. Aggiungete il succo di mezzo mapo e impastate fino a ottenere un composto omogeneo. Formate una palla con l’impasto e avvolgetela nella pellicola trasparente. Lasciatela riposare in frigo per almeno un’ora. Stendete l’impasto su una spianatoia infarinata e ricavate dei biscotti con una formina rotonda. Spennellateli con il succo rimasto del mapo e cospargeteli con del cocco grattugiato. Infornateli in forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti o fino a doratura.

biscotti cocco e mapo
biscotti cocco e mapo

Yogurt con mapo

Sbucciate e tagliate a pezzetti un mapo. Mettete in una ciotola lo yogurt bianco (meglio se greco) e aggiungete il miele a piacere. Mescolate bene e aggiungete il mapo. Arricchite, se volete con dei fiocchi d’avena o dei semi di chia per una colazione sana ed energetica.

Continua dopo gli annunci…

Liquore di mapo

Lavate bene due mapo e asciugateli con un panno. Tagliateli a pezzi e metteteli in un vaso di vetro con 500 ml di alcol puro a 95°. Chiudete il vaso ermeticamente e lasciate macerare in un luogo buio per 15 giorni, agitando ogni tanto. Filtrate il liquido ottenuto e aggiungete uno sciroppo preparato facendo bollire 500 ml di acqua con 300 g di zucchero per 10 minuti. Mescolate bene e versate il liquore in una bottiglia di vetro. Lasciate riposare per almeno un mese prima di consumarlo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.