Vai al contenuto

Tutti i benefici del tiro con l’arco

Il tiro con l’arco ha ha moltissimi effetti benevoli sulla mente e sul corpo, non si tratta del classico sport dove i muscoli sono il fulcro, ma c’è invece una predominanza della psiche. Questa infatti gioca un ruolo fondamentale nel corretto svolgimento del tiro perfetto.

Il tiro con l’arco: questo sconosciuto

In Italia abbiamo diverse federazioni sportive che riguardano proprio il tiro con l’arco, ma una in particolare, la FITARCO, si dedica esclusivamente a questa disciplina e, inoltre, è la responsabile degli atleti che partecipano agli eventi mondiali più importanti come le Olimpiadi. Per entrare nel mondo del tiro con l’arco basta cercare nella propria zona una società sportiva tesserata FITARCO, iscriversi e iniziare fin da subito a scoccare frecce a più non posso.

Si può pensare che si tratti di uno sport estremamente semplice, dove basta mandare la freccia al centro del bersaglio (teoricamente è così), ma per riuscire a farlo è necessario padroneggiare alla perfezione la tecnica, conoscere il proprio corpo, la propria mente e avere un controllo molto ben sviluppato degli arti.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Ci sono diverse discipline arcieristiche tra cui scegliere, abbiamo infatti:

  • l’arco olimpico, quello che per intenderci si vede alle Olimpiadi;
  • il compound, ovvero l’evoluzione più nuova dello sport, dove l’arco semplice viene sostituito da uno strumento molto più tecnologico e con un sistema di mira da veri cecchini;
  • infine c’è l’arco nudo, questo è il vero spirito del tiro con l’arco. Qui non ci sono aiuti, per fare centro si può fare affidamento solo ed esclusivamente su se stessi e sulle proprie capacità.

La scelta di una o l’altra disciplina spetta solamente all’atleta e una non esclude l’altra, ciò vuol dire che si possono tirare frecce con tutti gli archi indipendentemente. Anche a livello agonistico ci sono molte occasioni di gareggiare. In inverno per esempio c’è la stagione indoor, dove i bersagli sono a una distanza di 18 metri e vince chi ottiene il punteggio migliore su un totale di 60 frecce tirate.

In estate invece abbiamo gare all’aperto come il tiro di campagna, dove le distanze sono variabili e la posizione de bersagli non è sempre ottimale. Poi ci sono le gare targa, ovvero all’aperto ma con bersagli a distanza fissa (cambia solo in base alla tipologia di arco utilizzato), infine ci sono le gare 3D dove i bersagli sono rappresentazioni in tre dimensioni di animali da cacciare.

I benefici del tiro con l’arco

Considerando che non si tratta di uno sport completamente fisico, lo sviluppo muscolare non è un fattore importante, tuttavia si mettono in moto alcuni distretti muscolari che con altri sport non vengono stimolati. In effetti si può tranquillamente affermare che per scoccare una freccia perfetta, ciò che serve è estrema concentrazione e un controllo dell’azione che bisogna svolgere prima, durante e dopo aver tirato la freccia.

Ciò che il tiro con l’arco porta come beneficio è una maggiore consapevolezza di sé in quanto bisogna conoscersi bene sia mentalmente che fisicamente. C’è un incremento della concentrazione perché senza di essa diventa praticamente impossibile riuscire a fare i tanto agognati 10 punti.

Il tiro con l’arco può essere anche ottimo per ridurre lo stress in quanto funziona come valvola di sfogo o come modo per isolarsi dal resto del mondo. Quando si è sulla linea di tiro si è da soli, con la mente libera da ogni problema e con il solo pensiero di compiere alla perfezione l’azione che porta il maggiore punteggio possibile.

Tutti gli atleti di questo sport sono persone estremamente inclusive, si ritroverai a far parte di un mondo di amicizia che difficilmente può essere trovato in un altro sport. L’inclusività è totale in quanto chiunque può intraprendere questa attività, anche coloro che sono diversamente abili, basti pensare infatti che la divisione para-archery è estremamente ricca di atleti di grande livello, alcuni di questi gareggiano addirittura tra i normodotati e ottengono risultati davvero eccezionali.

Continua dopo gli annunci…

Tirando le somme si può tranquillamente affermare che il tiro con l’arco è un ottimo modo per crescere a livello interiore, mentale e della disciplina. Chi pratica questo sport può confermarlo, l’arceria sarà anche uno sport di nicchia, ma è tra quelli che possono portare maggiori soddisfazioni personali, provare per credere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.